top of page

Approccio per processi

di Bruna Bertoli


La Norma ISO 9000 e il Sistema di Gestione per la Qualità sono tesi al raggiungimento dell'efficacia dei risultati e dell'efficienza dei processi, con l'obiettivo di soddisfare, non soltanto il cliente, ma anche tutte le componenti dell'azienda stessa (stakeholder).


L’approccio per processi:

  • richiede il superamento della concezione che vede le strutture sanitarie come sommatoria dell’operare autonomo e disgiunto dei singoli professionisti;

  • impone una piena integrazione di tutte le professionalità che, a vario titolo e in vari momenti, “incontrano” il paziente nel suo complessivo percorso diagnostico, terapeutico e assistenziale.


Un processo consiste “nell’insieme di attività correlate o interagenti che trasformino elementi in entrata in elementi in uscita”. Ciò significa che un processo coincide con ogni attività, che utilizza delle risorse iniziali (elementi in entrata) per trasformarle in nuove ed elaborate risorse finali (elementi in uscita), che costituiscono il prodotto di tale attività. Questo prodotto finale potrà costituire a sua volta un elemento in entrata di un ulteriore e successivo processo di trasformazione, correlato/conseguente al precedente.


Per processo si intende “l’insieme di attività correlate o interagenti che trasformano elementi in entrata in elementi in uscita” (UNI EN ISO 9000).


Un processo:

  • è costituito da una serie di attività svolte trasversalmente rispetto alle unità che compongono la struttura organizzativa

  • non è limitato alle singoli funzioni, ma è definito dalla produzione di un output comune

  • è caratterizzato da un inizio e una fine chiaramente individuabili.


Affinché un'organizzazione funzioni efficacemente, è necessario che essa determini e gestisca numerose attività collegate.

Un'attività, o un insieme di attività, che utilizza risorse e che è gestita per consentire la trasformazione di elementi in ingresso in elementi in uscita, può essere considerata come un processo.

Spesso l'elemento in uscita da un processo costituisce direttamente l'elemento in ingresso al processo successivo.


Per ogni processo è possibile evidenziare quattro elementi:


  • Gli input: sono le informazioni, i materiali che vengono immessi nel processo

  • I vincoli: sono le regole, le istruzioni, le cogenze, che condizionano lo svolgimento delle attività che compongono il processo

  • Le risorse: sono le persone e i mezzi utilizzati per svolgere le singole attività di trasformazione

  • Gli output: rappresentano i risultati, voluti o non, del processo.



La figura rappresenta un processo generico che prende l’avvio dagli elementi in ingresso, descrive le attività e si conclude con gli elementi in uscita nelle dimensioni dell’efficacia ed efficienza.



Fig. 1 e 2: processo:





Bibliografia:


  • L. Pavletic, "Le nuove norme sui Sistemi di Gestione per la Qualità (UNI EN ISO 9001:2015) e Gestione Ambientale (UNI EN ISO 14001:2015). Approccio metodologico al cambiamento“, Franco Angeli, 2016, Milano.

  • Gianluca Di Girolamo, “UNI EN ISO 9001:2015. Linea guida operativa”, Edizioni del Faro, Gruppo Editoriale Tangram Srl, 2020, Trento.

  • Galgano A., "I sette strumenti della qualità totale", Il Sole 24 ore, 1996, Milano.

Comments


bottom of page